Presentazione e scopi del progetto

 

bdcd

Presentazione e scopi del progetto

L’iniziativa proposta può essere inquadrata tra quelle tendenti alla valorizzazione di alcuni prodotti alimentari tipici locali,e servizi VARI di fruizione turistica nel territorio del parco nazionale della sila per i turisti ,e servizidi pulizia pittura muratura raccolta frutti servizi alla portata di uno o due operai con poche attrezzature specifiche.Coltivazione di piante officinali per uso aroma alimentare, e ornamentale,Coltivazioni orticole e alberi da frutto,Miglioramento idrogeologico,Fruizione Turistica. Specie orticole aromatiche e arboree scelte           .                      

20160110_090637 Perché l’origano   Affinché il  terreno abbia un buon riassetto idrogeologico la pianta da riprodurre (anche come ornamentale) si vuole riprodurre un ecotipo locale spontaneo delle montagne di Longobucco (parco nazionale della sila) L’origano Heracleoticum L.(origano a fiori bianchi) .

coltivazione dell’origanun heracleoticum.                   descrizione pianta Labiata erbacea perenne cespitosa con fusto (50cm)eretto, legnoso e rossastro ,le foglie opposte , di forma ovale colorazione differenti sulle due pagine i fiori bianchi compaiono in estate . di facile coltivazione, data la sua rusticità sono pressoché inesistenti i problemi di trapianto , esercita una buona  conservazione ambientale antierosiva  dovuta dal suo apparato radicale e una buona copertura del terreno esercitata dalle parti epigee. terrenoTutti i terreni, ma predilige  quelli leggeri ben esposti vive prevalentemente in aree montagnose  con altitudini  variabili da 0a 1400m,s.l.m. predilige suoli calcarei, pendii sassosi, zone rocciose, luoghi solatei siccitosi le montagne aspre e riarse dal sole .

la semina La propagazione della pianta può essere effettuata o con seme o per divisione di cespi ,quindi l’impianto può essere effettuato o in autunno per divisione di cespi oppure in primavera con il trapianto delle piantine derivate dalla semina in semenzaio a Gennaio.Nel mio caso si vuole riprodurre un ecotipo locale spontaneo delle montagne di Longobucco (parco nazionale della sila),per divisione dei cespi e quindi l’impianto è primaverile, i cespi ottenuti dalla pianta madre verranno trapiantati a primavera cosi non avendo subito gli stress delle alte temperature e l’elevata insolazioni estive  sono più forti, la 20160110_091107condizione d’impianto migliore è a fila continua(100x25cm) in questo modo  già dal primo anno si ha la chiusura della fila creando una vera siepe che permette una buona la lavorazione sull’infestanti dell’interfila. concimazioneL’origano per le sue doti di rusticità può essere coltivato con metodi biologico  quindi solo una concimazione di letame caprino alla lavorazione del terreno.reperimento pianti madreprima dell’epoca di fioritura dell’origano “marzo-maggio” ho prelevato diverse piante di origano spontaneo in date e luoghi diverse .LegislazioneCarta d’ autorizzazione rilasciata dal comune di Longobucco in data 6/07/2000 ai sensi della legge 6/01/1931 n.99 Capo I;per la raccolta del seme dell’origano  e la coltivazione. Nell’elenco (esemplificato)di piante medicinali aromatiche e da profumo vendibili anche fuori di farmacia (allegato B circ. n.1/81) è menzionata l’origano  in quanto non essendo considerata come una pianta strettamente officinale, ma vista    la sua prevalente destinazione culinaria può essere considerata più un orticola quindi vendibile come tale. Piante madriLa  particella 36,di 00.16.50 Ha,destinata da sempre come orto familiare,ospita già da circa 3,o,4 anni pianti madre da quale estirpare i cespi per formare l’impianto di origano.ImpiantoLa particella  particella 183,seminativo di 00.28.70Ha, incolte da oltre 30 anni, senza recinzione momentaneamente destinate a pascolo, ospiterà l’impianto . lavori da effettuare aratura20-30cm–decespugliazione–depietrizazione–recinzione–concimazione di fondo coltivazioni già esistenti nel fondo                 specie arboreeIl fondo essendo in coltivazione da più di un secolo con metodi tradizionali raggruppa diverse varietà d’ alberi da frutto:20150911_065815

FICO-FICUS CARICA-CASTAGNE -CASTANEA SATIVA-NOCE -JUGLAS REGIA-MANDORLE – PRUNUS AMIGDALIS-MELOGRANO – PUNICA GRANATUM-MELO – MALUS COMUNIS- PERO – PIRUS COMUNIS-GELSO NERO –MORUS NIGRA-PESCHE –PRUNUS PERSICA-SUSINE –PRUMUS DOMESTICA-NOCCIOLA –CORILUS AVELLANA-SORBO –SORBUS DOMESTICA-CILIEGIA – PRUMUS AVIUM-AMARENA –PRUNUS CERASIFERA-KAKI –DIOSPYROS-. orticole Le orticole  che annualmente vengono coltivate sono:CIPOLLA –ALLIUM CEPA-AGLIO -–ALLIUM SATIVA-POMODORO –LICOPERSICUM ESCULETICUM SOLANUM-MELANZANE –SOLANUM MELONGENA-ZUCCHINE – CUCURBITA PEPO-ZUCCA –CUCURBITA MAXMA CETRIOLI – CUCUMIS SATIVA-CAROTA –DACUS CAROTA-FAVA –VICIA FABA-RUCOLA –ERUCA SATIVA-FAGIOLI –PHASEOLUS MULTIFLORIS-FAGIOLINI –PHASEOLUS VULGARIS-SPINACI – SPINACIA OLERACEA-PEPERONI ,PEPERONCINO –CAPSUCUM ANNUUM-FRAGOLA –FRANGARIA VESCA-PISELLI –PISUM SATIVA-PATATE –SOLANUM TUBEROSA-CAVOLO CAPPUCCIO,CAVOLO BROCCOLI,CAVOLFIORI –BRASSICA OLERACEA—RAPA –BRASSICA CAMPESTRIS-LATTUGA – LACTUGA SATIVA-UVA –VITIS VINIFERA-La quantità è direttamente proporzionale alla disponibilità idriche. piante spontanee .Le piante spontanee reperibili nel fondo e nei dintorni sono:TARASSACO –TARASSACUM OFFICINALIS-VITALBA – VITALBA CLEMATIS-ROVO –RUBUS ULMIFOLIUSTimo

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...