coltivazione del pomodoro

la coltivazione del pomodoro ,è una delle coltivazioni più praticate in ogni orto,del resto se non si coltiva il pomodoro ,a cosa serve coltivare?oltre ai lavori che sicuramente conoscete quali :lavorazione del terreno,concimazione,nel mio caso assolcare il terreno per effettuare l’irrigazione a scorrimento,estirpazione delle piante infestanti ,o in altri casi pacciamatura del terreno , e l’impalatura delle piante di pomodoro. alcuni dicono che se si introduce un’asta di rame (tubo di rame tipo quello per le condutture d’acqua) sparse  nel terreno dove viene coltivato il pomodoro  le piante crescono meglio perchè da queste aste attingono il rame .MA la  pratica molto importante per le piante di pomodoro,tecnica che io non ho mai praticato nella coltivazione del pomodoro è la La sfemminellatura
si effettua sulla pianta per creare un equilibrio fra vegetazione e produzione di frutti;
essa consiste nel eliminare manualmente i getti laterali o germogli (femminelle). Per contenere lo sviluppo vegetativo e non far disperdere energie alle piante di pomodoro a crescita indeterminata (quelle cioè che crescono in modo indefinito) durante il loro sviluppo è fondamentale effettuare la sfemminellatura,ovvero la rimozione dei germogli (o ramificazioni laterali) che si formano all’ascella (cioè nel punto d’intersezione tra il fusto e la foglia).

Come (e perché) effettuare la sfeminellatura nelle piante di pomodoroNon solo, con la sfemminellatura si ottengono altri importanti vantaggi: le piante si asciugano prima dalle piogge e dall’umidità mattutina e hanno una più bassa probabilità di sviluppare malattie fungine; diminuisce il volume della vegetazione e le piante non competono per spazio e luce; si favorisce la fruttificazione; i pomodori crescono in maniera regolare; la produzione risulta molto più sana e meno soggetta a malattie. Sfemminellare i pomodori è molto semplice: individua i germogli da eliminare all’intersezione tra le foglie e il fusto della pianta e, con l’indice e il pollice, afferrali alla base e smuovili delicatamente in un senso e nell’altro, di solito si staccano nettamente con estrema facilità; cerca di compiere l’operazione prima che i germogli abbiano raggiunto la lunghezza di 4 cm – 5 cm, se qualcuno sfugge al controllo non reciderlo alla base ma cimalo.

fonti:

http://www.growtheplanet.com/it/impara/articolo/84/come-e-perch-effettuare-la-sfeminellatura-nelle-piante

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...