potatura bonsai

in un forum specializzato ho trovato questo….trascritto più di una volta per inserire le mie immaggini credo che per rendere più redditizio il mio fondo agricolo ,IMG-20160405-WA0000bisogna capirci qualcosa di bonsai diciamo che sono alle prime armi ,nonostante avevo già sperimentato qualcosa ma mai con un interesse particolare…..

a coltivazione in campo è un buon metodo per la preparazione dei tonchi dei nostri pre-bonsai
una volta costruito un buon tronco con una buona conicità ed un buon nebari, bisogna passare alla coltivazione in vaso20160416_093702
dove si costruisce la ramificazione

la coltivazione in campo non è così facile come sembra

periodicamente si deve levare la pianta dal campo e accorciare i fittoni
e sistemare le radici a raggiera

quasi tutti gli aceri tridenti grossi sono stati costruiti in campo, (il tronco)

20160416_093653ottimo anche per far ingrossare aceri su roccia

per mettere in campo
la pianta va bene qualsiasi periodo,
se non devi toccare le radici
altrimenti, come sempre è meglio,
fine inverno inizio primavera,
così disponi bene le radici

importante
è lasciar crescere un bel
ramo basso di sacrificio
per ingrossare la basi

la frequenza della zollatura
in primavera dipende dall’essenza,
le latifoglie quasi tutti gli anni

la mattonella sotto l’apparato
radicale può aiutare a far crescere un nebari piatto
non aspetterei a farle radicare troppo, 20160416_093648
dato che i castagni(ti parlo per esperienza, anche se non è molta)
tendono a sviluppare i capillari in profondità, e i fittoni sono molto
resistentI In un campo ti conviene provare è lasciar crescere un bel
ramo basso di sacrificio per ingrossare la basi la mattonella sotto
l’apparato radicale può aiutare a far crescere
un nebari piatto

fONTE:

http://www.trinacriabonsai
se hai un campo ti conviene provare
la zollatura non è altro che
il classico rinvaso che fai nei bonsai..
.tiri fuori la pianta dalla terra tagli le radici che non ti interessanoe la rimetti nella terra….la mattonella la metti
a poca distanza perchè a 20160406_143557
te interessi che la pianta
sviluppi le radici a raggiera e non in profondità..
per le latifoglie ogni anno…
lasciale li fino a primavera prossmia se puoi,
nel caso contrario puoi provare
a metterle invaso all’inizio dell’autunno,
cercando in questo caso di prendere piu radici
capillari possibili e di non disfare il pane radicale,20160405_123716
dato che i castagni sono abbastanza difficili
da far attecchire..
il castagno è davvero una bella essenza,
peccato per le sue foglie enormI
alternAre due o tre anni in piena terra con
altrettanti in vaso.
gli anni che sono in terra,
interrare in una buca, ma lasciando la pianta nel suo vaso che potrebbe essere una cassetta tipo frutta,in modo che qualcosa resta come radici fini vicino al tronco, e nello stesso tempo non e’difficile toglierle.
per i primi anni potare facendo allungare per ottenere spessore del tronco.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...