AGRICOLTURA e abbandono

determinazione delle ore lavorative per un impianto di coltivazione d’origanoARATURALIVELLARE dopo l’aratura del terreno( la parte del terreno che io non avevo mai visto arato)GIALLOora inizia la determinazione delle ore lavorative per attuare la coltivazione dell’origano Heracleoticum L.il primo lavoro che ho iniziato a fare è un primo livellamento superficiale20160528_112150ora mi serve un bel pò di testo per inserire le foto del lavoro che stò effettuando ,o copio qualcosa ho perchè no ancora una volta …perchè ,l’origano …perchè sono senza acqua

coltivazione dell’origano heracleoticum.

 

1.4.1 descrizione pianta

Labiata erbacea perenne cespitosa con fusto (50cm)eretto, 20160528_112157legnoso e rossastro ,le foglie opposte , spicciolate e di forma ovale colorazione differenti sulle due pagine i fiori bianchi compaiono in estate .La sua coltivazione dura 5 anni di facile coltura, data la sua rusticità sono pressoché inesistenti i problemi di trapianto , esercita una buona  conservazione ambientale antierosiva  dovuta dal suo apparato radicale e una buona copertura del terreno esercitata dalle parti epigee.

terreno20160528_113017

Tutti i terreni, ma predilige  quelli leggeri ben esposti vive prevalentemente in aree montagnose  con altitudini  variabili da 0a 1400m,s.l.m. predilige suoli calcarei, pendii sassosi, zone rocciose, luoghi solatei siccitosi le montagne aspre e riarse dal sole .

la semina

La propagazione della pianta può essere effettuata o con seme o per divisione di cespi ,quindi l’impianto può essere effettuato o in autunno per divisione di cespi oppure in primavera con il trapianto delle piantine derivate dalla semina in semenzaio a Gennaio.

20160528_113024Nel mio caso si vuole riprodurre un ecotipo locale spontaneo delle montagne di Longobucco,per seme e quindi l’impianto è primaverile,il seme viene messo a dimora in semenzaio all’aperto  nel mese di Gennaio in quanto non necessita di vernalizazzione, le plantule attecchite verranno trapiantate in primavera cosi non avendo subito gli stress delle alte temperature e l’elevata insolazioni estive le plantule sono più forti, la condizione d’impianto migliore è a fila continua(100x25cm) in questo modo  già dal primo anno si ha la chiusura della fila creando una vera siepe che permette una buona la avorazione sull’infestanti dell’interfila..

1.4.3    concimazione20160529_094525

L’origano per le sue doti di rusticità può essere coltivato con metodi biologico senza che la produzione ne abbia a risentire quindi solo una concimazione di letame caprino alla lavorazione del terreno.

1.4.4 reperimento sementa

Durante l’epoca di fioritura dell’origano heracleoticum “GIUGNO-AGOSTO” ho prelevato diversi mazzetti di origano in date diverse e 20160529_094530sono : 2 / 7 /2000 ;9/7/2000; 10/7/2000; 13/7/2000;17/7/2000; 23/7/2000;30/7/2000 ; 31/7/ 2000; sia per la sementa che per farci le prove d’essiccazione in quanto i vari mazzetti per ogni data sono stati divisi e dopo l’essiccazione nel solaio del soffitta messi nei sacchetti di carta in giorni diversi per vedere come si ottiene  la migliore conservazione .I mazzetti d’origano  sono stati raccolti in località  Righinella .

descrizione del terreno dove verrà impiantata la coltura.20160529_110135

La particella  particella 183,seminativo di 00.28.70Ha, incolte da oltre 30 anni, senza recinzione momentaneamente destinate a pascolo,pH neutro,terreno medio impasto  ospiterà le piantine .

1.4.5  lavori da effettuare

-aratura già effettuata

-decespugliazione-

-depietrizazione-

-recinzione-

-concimazione di fondo-

-togliere i bulbi delle felci-20160529_110131

1.4.6 Piante madri

La  particella 36,di 00.16.50 Ha,destinata da sempre come orto familiare,ospita già da circa 3,o,4 anni pianti madre da quale estirpare i cespi per formare l’impianto di origano .

2.coltivazioni già esistenti nel fondo

2.1 specie arboree

Il fondo essendo in coltivazione da più di un secolo con metodi tradizionali raggruppa diverse varietà di alberi 20160529_110138da frutto:

FICO-FICUS CARICA-

un bello scasso effettuato con l’aratro bello profondo dicevamo prima Perché l’origano

L’origano Heracleoticum

Labiata

erbacea perenne cespitosa
con fusto eretto cm50 data la sua rusticià sono presso chè inesistenti i problemi di trapianto, pianta poco esigente vive prevalentemente in 20160529_110144aree montagnose con altitudini variabili da 0m a1400m.slm.predilige suoli calcarei, pendii sassosi, zone rocciose,luoghi solatei siccitosi le montagne aspre e riarse dal sole in genere tutti i terreni ma predilige i terreni leggeri e ben esposti ,esercita una buona conservazione ambientale anti erosiva dovuta dal suo apparato radicale e una buona copertura del terreno esercitata dalle parte epigee. Per il suo 20160529_110147profumo è usato come aromatizzante per alimenti. Ottima resa già dal primo anno, facile coltivazione ed essiccazione in quanto l’epoca di fioritura è tra giugno agosto e quindi può essere utilizzato un essiccatoio a calore naturale.
1.1.3 Legislazione Carta d’ autorizzazione rilasciata dal comune di Longobucco in data 6/07/2000 ai sensi della legge 6/01/ 1931 n.99 Capo I;per la raccolta del seme dell’origano heracleoticum e la coltivazione. Nell’elenco (esemplificato)di piante medicinali aromatiche e da profumo vendibili anche fuori di farmacia (allegato B circ. n.1/81) è menzionata l’origano in quanto non essendo considerata come una pianta strettamente officinale, ma vista la sua prevalente destinazione culinaria può essere considerata più un orticola quindi vendibile come tale.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...